Destinatari Tutto l’Istituto, i docenti e i genitori

Finalità

● Prevenire il disagio e promuovere il benessere dei ragazzi.
● Offrire un sostegno alla genitorialità, per affrontare la fase critica vissuta dall’intero sistema familiare in coincidenza dell’ingresso nella fase pre-adolescenziale del/la figlio/a.

Lo Sportello diventa uno spazio di condivisione delle problematiche genitoriali: le manifestazioni comportamentali del/la figlio/a acquisiscono un significato nuovo rispetto alle difficoltà dei genitori di rapportarsi adeguatamente ai cambiamenti in atto a livello dell’intero sistema familiare.

Obiettivi

● Sanare le difficoltà vissute nell’ambito familiare e quelle delle relazioni: Lo Sportello d’Ascolto si pone come uno spazio di ascolto e condivisione di quelle che sono le maggiori difficoltà e preoccupazioni che i ragazzi si trovano a vivere in questa particolare fase del ciclo vitale. È significativo, soprattutto per gli alunni delle prime classi, la curiosità e la motivazione rispetto alla possibilità di “aprirsi” e raccontarsi in un contesto specifico, dedicato a loro.
● Lo Sportello d’Ascolto è utilizzato dal corpo docente soprattutto per avere un confronto sulle strategie di gestione del gruppo classe e rispetto alle difficoltà relazionali con un singolo allievo.
Spesso a queste si associano difficoltà nell’ottenere una valida collaborazione 

Allegati:
Scarica questo file (SPORTELLO PSICOPEDAGOGICO.pdf)SCUOLA DELL'INFANZIA E PRIMARIA[ ]57 kB01-12-2017 06:43